Autostima

Autostima

L'autostima è un insieme, più o meno armonico, di valutazioni complessive che effettuiamo su noi stessi e che riguardano diversi ambiti della nostra persona, come ad esempio: bellezza, intelligenza, cultura, posizione sociale, competenze professionali, potere economico, diritto di essere amati, adeguatezza nel ruolo di moglie, di figlio, di amante, di genitore e cosi via.

È possibile immaginare di rappresentare graficamente l'autostima come un cerchio  suddiviso in più settori, dove ogni settore rappresenta un aspetto dell'autostima, soddisfatto in modo diverso. Nessuno ha un'autostima pienamente armonica in tutti i settori, non è nella natura dell'uomo. Sono invece normali disarmonie nella propria autostima: sono intelligente, ma un po' bruttino, ho molti soldi, ma pochi amici, e così via. La disarmonia è normale e non deve destare alcuna preoccupazione….entro certi limiti. Esistono, infatti, almeno due condizioni che destano angoscia e preoccupazione in una persona: 1) sentirsi inadeguati  in molti ambiti contemporaneamente; 2) sentirsi inadeguati in quello che si ritiene essere l'aspetto principale del valore di una persona.

In genere  l'autostima è piuttosto consolidata con l' ingresso nell'età adulta,  ciò non vuol dire che il grado di autostima che abbiamo di noi stessi sia adeguato alle nostre reali capacità e caratteristiche. Molte esperienze negative o di sconferma della nostra persona, infatti, possono consolidare in noi l'immagine di una persona non degna d'amore, stupida, brutta, anche se una tale opinione di noi stessi è molto lontana dalla realtà dei fatti. Sentirci in questo modo genererà sofferenza non indispensabile nella nostra esistenza e inciderà in modo negativo sui nostri progetti di vita e sulle scelte affettive e professionali, ma anche su molte decisioni quotidiane, solo apparentemente banali.

L'autostima è un processo, attivo, un modo di relazionarci al mondo e alle persone ed è anche un modo per interpretare e dare un significato agli eventi in cui siamo coinvolti. Alla fine di questo processo, la nostra autostima, invece che rafforzata, può risultare ulteriormente confermata in negativo, se non addirittura peggiorata.

Gli aspetti più importanti dell'autostima sono i fattori culturali, la famiglia e il nostro arbitrio. L' idea che ci viene trasmessa continuamente dal mondo della cultura, della pubblicità, del cinema è che per sentirci persone adeguate dobbiamo essere: giovani, belli, ricchi, potenti…..

Anche se è spiacevole ammetterlo siamo tutti immersi in questa cultura e, per quanto possiamo fare per tenere sotto controllo queste pressioni, in qualche modo ne siamo certamente condizionati con grave rischio per la nostra autostima e serenità. Altra variabile importante per la definizione e misurazione della nostra autostima è rappresentata dalla famiglia e dal contesto sociale nel quale siamo cresciuti che inevitabilmente ci condizionano, anche solo per fare il contrario di quello che ci hanno insegnato. La terza variabile è rappresentata dal nostro arbitrio, quello che noi decidiamo essere importante per la nostra autostima e per sentirci appagati.

Può capitare che eventi assolutamente indipendenti dalla propria responsabilità possono agire, e di fatto agiscono potentemente, sull'immagine che si ha di se stessi. Basti pensare all'essere nati con difetti fisici, oppure all'avere un genitore cronicamente depresso, oppure nascere in un territorio dove la propria razza o il proprio sesso sono definiti "inferiori"…

Oltre agli ostacoli accidentali possono intervenire nello sviluppo dell'autostima anche quelli interpersonali. Crescere in un ambiente emotivamente non sano con genitori che hanno difficoltà ad amare o amano in modo distorto, che ostacolano i figli nel loro processo di crescita e di individuazione di sé come persone autonome, può avere effetti profondi e duraturi. Allo stesso modo le esperienze scolastiche negative, come pure le esperienze affettive negative con gli amici e i rifiuti amorosi incidono significativamente. A un'età più avanzata, gli insuccessi professionali sono molto dannosi per l'autostima.

 

A chi mi rivolgo

  • Bambini
  • Adolescenti
  • Adulti

Modalità d'intervento

  • Individuale
  • Familiare
  • Di coppia
  • Di gruppo

Di cosa mi occupo

Dott.ssa Daria Minelli - Psicologa Psicoterapeuta Mantova

Sede: Via Filzi 1, 46100 Mantova
P.I. 02218360200

declino responsabilità | privacy | cookie policy | codice deontologico

daria.minelli@gmail.com

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2015 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Daria Minelli .
Ultima modifica: 14/03/2016

psicologi italia

© 2016. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.